In awe of Trentino

Just like in a post-war, Italy booming postal card, during these recent festivities I found myself in a land where uncorrupted nature meets captivating foods. The well elaborated, high pressurized Trentino Alto Adige.

Everything there works so smoothly that it makes the rest of us Italians look like we still have a loooong way to go. Unions work together in order to provide services to each other, hence maintaining a stable economy. Everything is excellent and top notch, from infrastructure, to retail, to technology, to their absolutely stunning Slow food & beverage culture.

Starting from the apples. Oh, If they have apples. The forbidden fruit by definition is here mixed up with all kind of succulent recipes, the mother of them all being the apple-strudel, of course. But let's not forget the scrumptious apple fritters, or the fabulous risotto with apples & speck (a type of Italian smocked ham, also original from the region).

I had a go at climbing in a gym fully equipped for in-door alpinism, skied through mountains like caster sugar, from which, on sunny days, one could see all the way to the Dolomites, and went around the most beautiful Christmas markets in Merano. They handmake all kind of wooden home decorations that are a miniaturized heaven. The stalls were filled with gastronomical goodies! This was certainly the best way to be acquainted with their street food, a delicious meltin'pot of hot soups, pork & lamb sandwiches, with the most beautiful wholewheat flour bread. A few miles from Merano, and you'll find the most exquisite beer-factory. Frost has been for centuries at the forefront of beer making in the region, and for many reasons. Modern technology and traditional methodology meet in the expert hands of master brewers present at all stages of the production process. In this way all the beers Forst remain unchanged over time with constant quality.

Trentino Alto Adige is also renowned for the industry of yogurt. Their granola is by far the most delicious I have ever tasted. It was incredible to admire the contradiction between sweet little mountain villages and high tech industrial buildings in the same urban conglomerate.

The boutique hotel Miramonti is a gem among the mountains. Klaus and Carmen, a couple of authentic trend-setters, owns it and runs it with the most detailed care you could imagine of. See the main picture posted with that beautiful table in the middle of this dreamy dining room? That's where we had lunch. The very first of 2014. Happy new year to you all!

Proprio come in una cartolina postale del dopoguerra di un'Italia in pieno boom economico, nel corso di questi ultimi feste mi sono trovata in una terra dove la natura incorrotta incontra cibi accattivanti. L'elegantemente elaborato e pressurizzato Trentino Alto Adige.

Tutto lì funziona tanto bene da far somigliare il resto di noi italiani a dei bambini con ancora moooolto da imparare. I sindacati lavorano insieme per fornire servizi e mutuo soccorso lavorativo, mantenendo così una economia stabile e una rete commerciale infallibile. Le materie prime sono eccellenti e di prim'ordine, dalle infrastrutture, alla vendita al dettaglio, alla tecnologia, alla loro straordinaria cultura slow del mangiare & bere.

A cominciare dalle mele. Ragazzi, se hanno le mele. Il frutto proibito, per definizione, è qui mescolato con tutti i tipi di ricette succulente, di cui la madre che regna gloriosa è lo strudel, naturalmente. Ma non dimentichiamo le deliziose alpfen frittelle, o il favoloso risotto con mele e speck (anch'esso originario della regione).

Ho fatto un tentativo di arrampicata in una palestra completamente attrezzata per alpinismo in-door , ho sciato attraverso montagne di zucchero semolato, da cui, nelle giornate di sole, si riusciva a vedere fino alle Dolomiti, e sono andata a spasso per i più spettacolari mercatini di Natale a Merano. Lì, i maestri artigiani lavorano a mano tutti i tipi di decorazioni per la casa in legno che, a vedersi, sono un paradiso miniaturizzato. Le bancarelle erano pieni di chicche gastronomiche! E' stato certamente il modo migliore di conoscere lo street food della regione, una deliziosa miscela di zuppe calde, panini con agnello e carne di maiale, con pane delizioso fatto con la segale, il farro o il riso. A pochi chilometri da Merano, troverete una squisita fabbrica di birra. Il marchio Frost è stato per secoli in prima linea nella produzione della birra nella zona, e per molte ragioni. La tecnologia moderna incontrano i processi  tradizionali nelle mani esperte di mastri birrai presenti in tutte le fasi del processo produttivo. In questo modo tutte le birre Forst rimangono inalterate nel tempo con qualità costante.

Il Trentino Alto Adige è rinomato anche per l'industria dello yogurt. Il loro muesli è di gran lunga il più delizioso che abbia mai assaggiato. E' un autentico colpo d'occhio ammirare l'antitesi tra graziosi piccoli villaggi di montagna ed edifici industriali di alta tecnologia nello stesso agglomerato urbano.

Il boutique hotel Miramonti è un gioiello tra le montagne. Klaus e Carmen, una coppia di autentici trend-setter, possiede e gestisce questo boutique hotel mettendoci la cura più dettagliata che si possa immaginare. Vedete l'immagine principale di questo post con quel bel tavolo al centro di un sognante salone? Ecco dove abbiamo pranzato. Il primo pasto del 2014. Felice anno nuovo a tutti voi!